it  de
Archivio News

Un punto che brilla d'oro

dal 13/03/2021

La striscia vincente é stata interrotta sabato sera a Jesenice, ma l'HCG può ancora essere orgoglioso della prestazione e felice del punto che ha afferrato.

A differenza della partita contro il Salisburgo, Joni Petrell deve fare a meno di Simon Pitschieler, che sta giocando per l'HCB. Per il resto, tutto il personale rimane invariato. A causa delle penalità, che accompagnano le Furie per tutta la partita, il Jesenice inizialmente ha più occasioni, ma il primo gol viene segnato dagli ospiti. Quando agiscono in powerplay, non ci vuole molto tempo prima che Michael Sullmann spinge il disco oltre la linea (6°). Dopo questo gol, l'HCG crea altre occasioni, che converte in altri due gol. Prima Matt Wilkins sfrutta un bel passaggio di Sullmann (13°), poi il canadese si traveste nel ruolo di assisstman e serve il libero Ondrej Nedved, che realizza la terza rete (15°). Anche se Sullmann e McGowan hanno altre grandi occasioni, il punteggio rimane invariato.

All'inizio della seconda frazione, i primi segni di stanchezza diventano evidenti. Comprensibile, visto che la grande vittoria contro il Salisburgo aveva richiesto molta energia. L'HCG lotta nonostante ciò contro i sloveni, che si portano sul 2:3 con due belle azioni. Quando il 3:3 viene messo a segno pochi secondi dopo il cambio di campo, la strada sembra essere spianata per il Jesenice - anche perché l'HCG deve agire in inferiorità numerica ancora e ancora a causa di decisioni dubbie. Il favorito, però, non ne ricava alcun capitale. Tuttavia, il Jesenice segna il presunto gol della vittoria a soli due minuti dalla fine con un tiro coperto. Presunto, perché Petrell toglie Smith dal ghiaccio e vede la sua squadra segnare il clamoroso pareggio: Sullmann approfitta di un rimbalzo.

Questo manda la partita ai supplementari, dove McGowan e Joonas Niemelä hanno la vittoria sulla stecca, ma vengono respinti dall'attento Avsenik. Quando tutto indica che si va ai penaltys, l'HCG viene colpito a freddo. Tomazevic gioca un passaggio da sogno verso Crnovic, che decide la partita a sette secondi dalla fine. Tuttavia, la sconfitta non pesa troppo, dato che le Furie non potranno più essere superate dal Wipptal e il Bregenzerwald. Contro di chi dovranno giocare nei pre-playoff dipende dall'ultima partita della regular season, che avrà luogo giovedì a Bregenzerwald.

 

HDD Jesenice – HCG 5:4 OT (0:3 2:0 2:1 1:0)

Gol: Michael Sullmann (2), Ondrej Nedved, Matt Wilkins

 

Foto: ©studioKOSTNER | www.kostner.info

Elenco news
Calendario
Fuori casa
In casa
Altri eventi da non perdere
Newsletter
Team serie A - AHL
HOCKEY CLUB GHERDËINA
Str. Nives 17 - 39048 Selva Gardena
Tel: +39 3358342348 - info@hcgherdeina.com
Partita IVA: IT 00665730214 - Iban: IT38P0823858680000302024128
MAIN SPONSOR